• Sab. Ott 16th, 2021

CONFiNTESA Sicurezza Privata

Organizzazione Sindacale Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari

La libertà vaccinale

Set 20, 2021

GreenPass che dal 15 Ottobre ’21 sarà necessario per tutti i lavoratori, pur essendo per la libertà vaccinale, considerando che non insiste nessun obbligo vaccinale contro il COVID 19, oltre a ricordare che, il SARSCOV2 cioè il Covid19, è stato inserito come agente biologico dall’INAIL; vogliamo ricordare anche alcuni stralci di normative vigenti, al parimenti di quella che ha istituito il PASS per LAVORARE:

Stralcio Sorveglianza Sanitaria (Art. 229 D.Lgs. 81/08):

1. Fatto salvo quanto previsto dall’articolo 224, comma 2, sono sottoposti alla sorveglianza sanitaria di cui
all’articolo 41 i lavoratori esposti agli agenti chimici, biologici, ecc., pericolosi per la salute umana, che rispondono ai criteri per la classificazione come molto tossici, tossici, nocivi, sensibilizzanti, corrosivi, irritanti, tossici per il ciclo
riproduttivo, cancerogeni e mutageni di categoria 3.

2. La sorveglianza sanitaria viene effettuata:

a) prima di adibire il lavoratore alla mansione che comporta l’esposizione;

b) periodicamente, di norma una volta l’anno o con periodicità diversa decisa dal medico competente con
adeguata motivazione riportata nel documento di valutazione dei rischi e resa nota ai rappresentanti per la
sicurezza dei lavoratori, in funzione della valutazione del rischio e dei risultati della sorveglianza sanitaria;

c) all’atto della cessazione del rapporto di lavoro. In tale occasione il medico competente deve fornire al
lavoratore le eventuali indicazioni relative alle prescrizioni mediche da osservare.
3. Il monitoraggio biologico è obbligatorio per i lavoratori esposti agli agenti per i quali è stato fissato un
valore limite biologico. Dei risultati di tale monitoraggio viene informato il lavoratore interessato. I risultati di
tale monitoraggio, in forma anonima, vengono allegati al documento di valutazione dei rischi e comunicati ai
rappresentanti per la sicurezza dei lavoratori.

4. Gli accertamenti sanitari devono essere a basso rischio per il lavoratore.

5. Il datore di lavoro, su parere conforme del medico competente, adotta misure preventive e protettive
particolari per i singoli lavoratori sulla base delle risultanze degli esami clinici e biologici effettuati. Le misure
possono comprendere l’allontanamento del lavoratore secondo le procedure dell’articolo 42.

6. Nel caso in cui all’atto della sorveglianza sanitaria si evidenzi, in un lavoratore o in un gruppo di lavoratori
esposti in maniera analoga ad uno stesso agente, l’esistenza di effetti pregiudizievoli per la salute imputabili
a tale esposizione o il superamento di un valore limite biologico, il medico competente informa
individualmente i lavoratori interessati ed il datore di lavoro.

Stralcio Art. 2 D.Lgs 81/2008:

m) «sorveglianza sanitaria»: insieme degli atti medici, finalizzati alla tutela dello stato di salute e
sicurezza dei lavoratori, in relazione all’ambiente di lavoro, ai fattori di rischio professionali e alle
modalità di svolgimento dell’attività lavorativa;

n) «prevenzione»: il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarità del
lavoro, l’esperienza e la tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute
della popolazione e dell’integrità dell’ambiente esterno.

Ulteriori considerazioni :

Il corpo umano è inviolabile e la Salute Personale non è sacrificabile per la Tutela della Salute Pubblica.

C’è una sentenza al riguardo, emessa dalla Corte Costituzionale con la Sentenza 308/1990, che recita:

“Non è ammesso il sacrificio della salute individuale a vantaggio della collettività…..”

Ciò significa che il diritto individuale alla salute è sempre salvo, anche a fronte della interesse collettivo generale.

Norimberga 1945:

“la somministrazione di farmaci (i vaccini lo sono) contro la volontà del soggetto è un crimine contro l’umanità”;

Oviedo 2000:

“un trattamento sanitario (come il vaccino) può essere praticato solo se l’interessato ha dato il suo consenso libero e informato”;

L’art. 32 della Costituzione:

“…nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento medico se non per disposizione di legge. La legge non può comunque violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”.

In conclusione,

ricordando che tra gli agenti biologici rientra anche il SARSCOV2, per il quale una delle misure preventive e protettive, soprattutto in tempo reale, è il TAMPONE, una delle n.3 condizioni indipendenti per il GreenPass; per tutti i lavoratori, non solo per quelli non vaccinati, visto che dati alla mano anche i lavoratori vaccinati possono trasmettere il SARSCOV2.

Quindi effettuando ciclicamente sino a fine emergenza nazionale i tamponi, unica misura preventiva a garanzia della non positività al virus, i datori di lavoro dovranno somministrare ai propri dipendenti, perché  tale onere non può essere a carico dei LAVORATORI in ossequio al D.Lgs 81/08 secondo anche il principio della sorveglianza sanitaria, i tamponi accreditati, così da limitare anche la loro responsabilità civile e penale, nel caso in cui ci siano contagi tra i propri dipendenti, tutti possibili portatori del virus, senza distinzione alcuna, proprio perché non esistono lavoratori di serie A oppure B.

Nell’auspicio di aver contributo ad ulteriori spunti di riflessione, la nostra O.S., non tollererà alcuna discriminazione sul generis, in difesa dell’art.1 della Costituzione Italiana, al fine di evitare quelle forti tensioni sociali che richiamerebbero gli anni di piombo, non ce lo possiamo permettere come sistema Paese e soprattutto come categoria professionale, che pur essendo in attesa della riforma settoriale, che presto ci appresteremo a discutere, durante l’emergenza nazionale decretata, tanto abbiamo contribuito al fianco delle forze di polizia istituzionali, contribuendo con la sussidiarietà, professionalità ed abnegazione alla sicurezza nazionale della Repubblica.

Ennio Pietrangeli – Gianluca Mennuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *